Cerca nel blog

mercoledì 12 febbraio 2014

Ecco la prima super arnia ed il nostro primo prodotto dell'alveare

Eccoci giunti al 12 febbraio 2014.. Il tempo meteo domenica non ci ha permesso di effettuare il travaso delle api presenti nel nucleo debole nella loro nuova sistemazione (ovvero nel nucleo nuovo). Effettueremo tale operazione verosimilmente sabato prossimo, meteo permettendo..

Per non stare con le mani in mano però siamo andati avanti con i lavori di falegnameria! Il buon Alberto ha ultimato di costruire la parte superiore di quella che diventerà la nostra prima "super arnia" dal prossimo mese di marzo, ovvero all'inizio della primavera.

Come ho spiegato qualche post fa abbiamo intenzione di posizionare un nuovo nido sopra il nido "tradizionale". Otterremo così una "super arnia" contenente 20 telaini, 10 al "piano terra" e 10 al "primo piano".

Stiamo parlando di un alveare che in piena stagione potrà contare su oltre 150.000 api, una vera potenza dunque.

Un alveare così importante sarà per noi fonte di telaini di covata utili per costituire nuovi nuclei e dunque per crescere.

Ecco il risultato di tanto lavoro...



 
L'interno della "super arnia"
 




Abbiamo inoltre approfittato del cattivo tempo per fare anche un altro lavoro tipico della stagione invernale: abbiamo staccato dai telaini i favi di cera più vecchi e li abbiamo fusi immergendoli in una pentola piena d'acqua. Abbiamo fatto bollire il tutto e poi abbiamo lasciato raffreddare pian piano per un'intera notte.
Ne abbiamo ottenuto un bel pezzo di cera solida la quale però conteneva al suo interno ancora parecchie impurità (esuvie di api); abbiamo quindi ridotto in piccoli frammenti il pezzo di cera, l'abbiamo inserito all'interno di una rete a maglie strette ed infine abbiamo immerso il tutto in acqua che abbiamo portato a bollore.
La cera si è sciolta mentre le impurità sono rimaste all'interno del "sacchetto". Una volta raffreddato il tutto ne è uscito questo pezzo di cera di forma rotonda (perché ha preso la forma della pentola che lo conteneva).... Si tratta del nostro primo vero prodotto dell'alveare!




Al prossimo post!

Alessandro