Cerca nel blog

lunedì 24 febbraio 2014

Il nucleo debole è in ripresa anche grazie ad un febbraio veramente "primaverile"

Ieri, domenica 23 febbraio 2014, abbiamo visitato i nostri due nuclei. Quello più forte, che avevamo rapidamente visitato internamente un paio di settimane fa, è stato soltanto osservato da fuori perché era del tutto superfluo aprirlo.

Come si vede dal video qui sotto il via vai delle api era incessante; le bottinatrici che tornavano all'alveare portavano grandi quantità di polline e questo è di certo segnale di gran presenza di covata.

Se il meteo continuerà ad essere così clemente verso il 10 - 15 di marzo procederemo a trasferire le api del nucleo più forte nell'arnia da 10 favi.



Un'ape carica di polline fa ritorno all'alveare...


Ieri intorno alle 11:30 la temperatura era di ca. 13°C e ciò, congiuntamente all'assenza di vento ed al sole splendente, ci ha fatto propendere per l'apertura dell'alveare più debole.

Avevamo infatti già previsto da tempo di dare una ripulita al nucleo debole. Sul fondo dello stesso infatti erano presenti tantissime api morte da tempo. Le residenti non sono riuscite a far pulizia da sole, come di consueto avviene, in quanto troppo poche e, probabilmente, troppo impegnate a scaldarsi l'un l'altra con l'obiettivo di sopravvivere al, pur non eccessivamente rigido, inverno.

Abbiamo così estratto i 6 telaini dal nucleo ed abbiamo ripulito grossolanamente il nucleo stesso; abbiamo quindi riposizionato i telaini poco prima estratti nelle stesse posizioni in cui erano precedentemente.

Nell'ambito di questa operazione abbiamo potuto osservare, dobbiamo dire con grandissima soddisfazione, che la regina sta deponendo sul telaino centrale. La rosa di covata opercolata ha un'estensione pari a circa il triplo rispetto a quella osservata un paio di settimane fa.

Sono inoltre presenti covata fresca e uova appena deposte. L'aspetto della covata opercolata, che in occasione dell'ultima visita ci aveva destato qualche sospetto, ci ha invece questa volta rassicurato apparendo nella norma.

Il nucleo è ancora dotato di parecchie scorte di miele ed anche di polline di recente importazione.

Ecco alcune foto dell'interno del nucleo più debole...








Intanto, favorita dal gradevole clima, la fioritura nei dintorni si sta moltiplicando e questo non ci può che far piacere. Ecco un'ape su una comune pratolina (bellis perennis) proprio di fronte agli alveari...





Ed ecco un video in cui si vedono numerose api bottinare sui fiori del viburnum tinus.. Un vero spettacolo della natura.


Al prossimo post!

Alessandro