Cerca nel blog

domenica 9 marzo 2014

Ancora in crescita il nucleo più forte

Oggi alle 14:50 abbiamo ispezionato l'interno del nucleo più forte dal momento che la temperatura si attestava sui 19°C.
Dall'esterno si poteva notare una buona attività di importazione di polline, cosa che peraltro stiamo registrando già da diversi giorni; d'altro canto con il sole splendente e temperature così gradevoli non potrebbe essere diversamente.

Il nostro intento era quello di capire se il nucleo fosse già così pieno di covata da richiedere il trasferimento nell'arnia in legno da 10 telaini oppure se fosse il caso di attendere ancora un po'.

Innanzitutto abbiamo preparato l'affumicatore inserendovi del fieno e del rosmarino in parte essiccato ed in parte fresco; abbiamo quindi lasciato andare qualche sbuffo di fumo prima dalla porticina d'ingresso al nucleo e poi all'interno dell'alveare da sopra lo stesso una volta aperto il coperchio.

Le api si sono subito calmate e noi abbiamo potuto dar corso alla nostra visita in assoluta serenità.

Abbiamo potuto constatare la presenza di 3 telaini di covata opercolata e di un telaino le cui celle erano in parte riempite da covata fresca ed in parte ancora in costruzione.

I 2 telaini più esterni, da un lato e dall'altro, erano ben riforniti di polline (soprattutto) e di miele (in misura minore rispetto al polline).

Il polline è d'altronde fondamentale per il corretto sviluppo della covata ed è un ottimo segno trovarne grandi quantitativi all'interno dell'alveare in questo periodo.

Abbiamo però deciso che non è il caso di trasferire oggi le api nell'arnia da 10 in quanto hanno ancora spazio per crescere all'interno del nucleo da 6 telaini.

Se il meteo continuerà ad essere così benevolo riteniamo di poter dar corso al travaso nell'arnia da 10 telaini verso la fine di marzo corrente.

Ecco un breve video dal quale si possono vedere alcuni momenti della visita al nucleo forte che ho descritto nelle righe precedenti...




Abbiamo quindi aperto il nucleo più debole. Abbiamo riscontrato la presenza di covata nel solo telaino centrale (come la scorsa volta). Le api sono abbastanza poche, come d'altronde sapevamo.
Stiamo valutando se inserire due telaini di covata, con relative api, all'interno del nucleo debole per poterlo aiutare a partire in vista dell'imminente inizio di stagione.

Ci riflettiamo un po'... Intanto le lasciamo crescere ancora un paio di settimane in autonomia...

Ecco un'immagine dell'affumicatore preparato con il rosmarino...




Per il 20 - 25 di marzo dovremmo portare in apiario altri 3 nuclei, da aggiungere ai due già in essere.. Ci aggiorniamo!

Al prossimo post!

Alessandro